La natura giuridica della trasformazione

TRASFORMAZIONE : NATURA GIURIDICA

La trasformazione è un’operazione straordinaria attraverso la quale la società muta veste giuridica, restando nell’ambito delle società lucrative nel caso di trasformazione omogenea, o divenendo un ente casualmente diverso in caso di trasformazione eterogenea. Il legislatore del 2003 ha posto fine alla questione circa la natura giuridica della trasformazione. Alla luce del principio di continuità, la trasformazione è ritenuta una modifica statutaria a scapito di una coppia parte dei commentatori i quali avevano sostenuto la sussistenza di un fenomeno costitutivo in caso di trasformazione omogenea e di un fenomeno normativo in caso di trasformazione eterogenea.

Ex art. 2498 c.c. ogni volta che ci troviamo di fronte ad una trasformazione, sia di fronte ad una mera modifica dello statuto, che è ispirata al principio di continuità: non si verifica alcun trasferimento di patrimonio tra società di diversa forma o tipo, ma è il medesimo ente che assume una diversa forma o tipo. Voltura e Trascrizione dell’atto di trasformazione hanno fini di pubblicità notizia.

 

La trasformazione è causa inderogabile di recesso. Ciò anche nelle ipotesi nelle quali la stessa operazione costituisca un “opportuno provvedimento”  ai sensi dell’art. 2447 c.c.. Pertanto in caso di S.P.A., giusto il disposto dell’art. 2437 ter comma V c.c. sarà necessario rispettare il diritto dei soci di conoscere la determinazione del valore di liquidazione delle azioni nei quindici giorni precedenti alla data fissata per l’assemblea.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.